© 2016 AIST ONLUS MILANO

convegni europei

Si è concluso il Congresso Europeo sulla Sindrome di Tourette 2019. Esponenti di AIST erano presenti per discutere e condividere con le altre associazioni di pazienti, medici e psicologi il futuro  relativo allo studio della Sindrome. 

Si è spaziato dalla genitica, alla fisiopatologia, ai trattamenti farmacologici e comportamentali. 

Sempre più accordo c'è nel considerare la sindrome uno spettro in comorbidità con altri sintomi (ADHD, OCD, ANSIA, DEPRESSIONE e DISTURBI DEL COMPORTAMENTO). 

Più volte è stata ribadita l'importanza di un corretto approccio farmacologico associato a quello comportamentale. 

A tal proposito è stato proposto un nuovo protocollo che forse l'anno prossimo sarà nelle nuove linee guida.

Grazie al Prof. Mauro Porta, Presidente del Comitato Scientifico di AIST per la partecipazione, alla Dott.ssa Roberta Galentino (Neuropsicologa) e a Irene Scagnol membro del Direttivo Aist.